L’esperienza

BEPPE SCOTTI

IMPRENDITORE COACH APICOLTORE ATLETA DI ENDURANCE RICERCATORE AUTORE

Sono stato tante cose nella mia vita e la trasversalità delle esperienze mi consente di avere un punto di vista inconsueto. La perseveranza e la volontà di migliorarmi continuamente sul lavoro; la sofferenza, la privazione, il limite della fatica nelle gare sportive; la gioia di farcela, il superamento dei fallimenti nella vita professionale e privata: nel mio percorso ho provato in prima persona come sia possibile ottenere il massimo dalle proprie potenzialità, così come trovare un equilibrio per vivere con serenità. 

Posso mettermi al tuo fianco per raccontarti come sia possibile e aiutarti nel tuo percorso di miglioramento.

“Non sono un guru, non sono un maestro, sono solo un pezzetto della tua strada”

LA STORIA DI

BEPPE SCOTTI

Ci sono vite che a un certo punto del viaggio, cambiano strada. A me è successo quando, all’età di 42 anni, ho scoperto il podismo. La pratica del running ha originato un percorso introspettivo di crescita: ho iniziato ad allenarmi da autodidatta, rivoluzionato l’ali­mentazione, scoperto nuove energie fisiche e mentali. A soli tre mesi dalla prima corsetta, sono riuscito a portare a termine una 50 chilometri. La fatica mi affascina e cerco di spingere il limite sempre più in là: prima le 100 chilometri, poi le ultramaratone, gli ultratrail tra deserti e montagne, le ultracycling, le scalate himalayane. E in­fine le adventure race, gare-spedizioni negli angoli più sperduti del globo che affronto con la mia squadra, il Free Mind Team. Siamo il team italiano con più esperienza in questo ambito.

Il mio è un percorso di metamorfosi continua che mi ha portato a sviluppare una connessione sempre più profonda con la mente. Negli ultimi anni ho focalizzato le mie ricerche nei mondi sottili, praticando il dialogo interiore, l’ipnosi e addentrandomi dei territori della spiritualità.

Le mie esperienze di vita, sportive e imprenditoriali mi hanno portato a sviluppare un metodo di coaching che poggia sulle fondamenta solide del mio vissuto. Oggi aiuto le persone a raggiungere i propri obiettivi, superando limiti, paure e sensi di colpa.

Sono autore del libro autobiografico “Il Cercatore”, pubblicato nel 2021 per Ultra Sport. È la storia di una rinascita interiore alla ricerca dei miei limiti, della forza interiore, dell’equilibrio. 

Oltre ad essere Ceo del Gruppo Ethos, sono  formatore e relatore motivazionale e tengo conferenze in tutta Italia. Dal 2020 ho acquisito la qualifica di imprenditore agricolo e apicoltore: mi dedico in prima persona alla cura dell’apiario stanziale dell’azienda Agriturismo Brusignone.

Ho intrapreso la carriera imprenditoriale nel 1988 aprendo il primo ristorante di quello che sarebbe diventato il Gruppo Ethos, l’azienda di ristorazione e beverage che conduco con mio fratello Antonio. La nostra sede è in Brianza e oggi siamo un benchmark per la ristorazione Lombarda, la consulenza in ambito Food&Beverage e la produzione di semilavorati per il canale Horeca.

Lean Transformation: Ho introdotto il metodo Lean per la prima volta nella ristorazione facendo del Gruppo Ethos un case study nell’ambito del Lean Management
(cfr L. Attolico, Toyota Way. I 14 principi per la rinascita del sistema industriale italiano, Hoepli e, sempre di L. Attolico, Innovazione Lean. Strategie per valorizzare persone, prodotti e processiHoepli).

L’applicazione del metodo Lean ha riguardato i processi aziendali e la sfera personale, attraverso l’introduzione del Lean Lifestyle.

Sono un imprenditore agricolo e apicoltore: seguo in prima persona circa 110 arnie per la produzione di miele in Brianza e conduco laboratori didattici per scuole e aziende, con attività di divulgazione sul mondo delle api.

Un percorso professionale che porto avanti con una costante formazione: dai corsi di Apicoltura (1° e 2° livello di perfezionamento), ho seguito il Corso Apicoltura Biodinamica di Apisophia, di Apiterapia, di Primo Soccorso e Anafilassi da Puntura d’Ape e di produzione Idromele + tecniche avanzate aceto-distillato di C.R.E.A Bologna.

Dal 2020 ho aggiunto al ruolo di apicoltore quello di imprenditore agricolo, con la gestione diretta dell’Azienda Agricola BIO e Agriturismo Brusignone di Besana Brianza. Insieme a Gruppo Ethos ho sviluppato un progetto di ospitalità e ristorazione, attivando una conversione in biologico delle coltivazioni e la produzione di prodotti a nostro marchio (mieli, conserve, salumi, carni)

Dedico molte energie alla ricerca e allo studio: sono costantemente a caccia di nuovi stimoli e confronti per portare avanti il mio processo di miglioramento continuo come professionista e come persona. Sperimento su me stesso teorie e metodi per acuire la mia consapevolezza mentale e corporea.

La mia ricerca è orientata sul significato del nostro passaggio terreno. Partendo dal funzionamento del nostro organismo, attraverso lo studio della psicologia, delle neuroscienze, della filosofia e dell’ipnosi, per cercare di arrivare a comprendere il senso della vita

Mi considero un ricercatore indipendente: non ho etichette, non ho un solo mentore o maestro. Frequento diverse persone in svariati ambiti: filosofi, psicologi, psichiatri, neuroscienziati, ipnologhi, pranoterapeuti , guaritori, spiritisti, mistici e religiosi. Ogni incontro mi arricchisce e prendo quello che ritengo utile. Tutto quello che ascolto lo sperimento e lo elaboro in funzione delle mie esperienze, nella mia ricerca del mistero della vita. Sono consapevole di vivere all’interno di un sistema economico con le sue dinamiche e godo del benessere che mi dà. Mi avvicino allo stesso in modo atarassico (nella declinazione filosofica del termine), vivo senza farmi prendere dalla smania di possesso, accumulo e potere. Sono grato e godo di ogni momento che mi è concesso di questo passaggio terreno. La vita è bellissima e non voglio sprecarne neanche un attimo.

Le sfide estreme mi hanno affascinato sin da quando, alla leva militare, scelgo il corpo dei paracadutista. Ho praticato il rugby agonistico per vent’anni ed è solo dopo i quaranta che scopro l’endurance. In pochi mesi passo dal jogging all’ultramaratona, girando per l’Italia e l’Europa in cerca delle gare più dure.

Con il Free Mind Team divento tra gli italiani più esperti di adventure race, gare spedizione in autosufficienza totale negli angoli più remoti del globo.

LE MIE PRINCIPALI SFIDE: 

Ultra Maratone
su strada finisher a svariate 100km, e 2 volte finisher alla Nove Colli Running 206km (miglior piazzamento 7^ ed. nel 2009)

Ultratrail
gare a piedi off road fino a 400km, non-stop e in autosufficienza, attraverso deserti e montagne: Marathon des Sables, Transahariana, TDS ,UTMB, PTL, Thames Ring

Ultracycle
in bici da strada e fuoristrada ho partecipato a gare in autosufficienza, su percorsi lunghi fino a 4000km, non-stop, da un capo all’altro dell’Europa. Tra le gare più significative: Transcontinental race Belgio/Turchia 4000km; Giro repubbliche marinare 2200km

Alpinismo
Summit of Mera Peak 6476mt; Himalaya Nepal; Amphu Labtsa pass; 5870 mt Himalaya Nepal.

Adventure race
HO partecipato con l’unico team Italiano “Freemind Italy adventure race team” nel ranking mondiale del circuito mondiale ARWS Adventure Race World Series, gare in autosufficienza lungo percorsi di 500/800 km, con le seguenti specialità: corsa, canoa, mountain bike, corde ed orientamento solo con mappa e bussola attraverso i posti più remoti del mondo. Abbiamo attraversato le foreste tropicali del Costarica, le immense montagne dell’Ecuador, la sterminata Patagonia Argentina, il nord della Cina al confine con la Mongolia, Kazakistan e Russia, l’Ardeche francese con il suo paesaggio selvaggio fatto di canyon e fiumi, il Wyoming e le sue lande selvagge e desolate, le Fiji solcando l’oceano con imbarcazioni tipiche, i fiumi su zattere di bambù, e avventurandoci nella jungla più selvaggia. Ho partecipato a una delle gare di canoa più dure al mondo, la Yukon 1000.

Autore

Il Cercatore

La vita che svolta, la scoperta del mio corpo, le sfide sportive sempre più estreme: nel libro autobiografico “Il Cercatore” vi racconto il mio incontro con il podismo e gli sport estremi: una tappa determinante nel mio cammino di miglioramento. La mia testimonianza può ispirarti se progetti un cambiamento nella tua vita perché dimostra quanto la forza di volontà possa portare lontano, anche senza alcun talento. 

Yukon100

Qui vi racconto della mia ultima impresa sportiva:  tra le gare a remi più dure al mondo, nella selvaggia area di frontiera tra Canada e Alaska. Una terra attraversata dal Circolo Polare Artico, dove la notte, nei mesi estivi, non cala mai. La storia della navigazione del fiume Yukon, insieme all’amico e compagno di avventure Telemaco, è diventata un ebook gratuito per farti viaggiare nella “true wilderness”.

VIDEOINTERVISTE